Le app migliori per imparare una lingua straniera

Imparare una nuova lingua, oltre all’ovvia conseguenza di poter comunicare con persone di altri paesi, apporta una serie di benefici confermati dalla scienza. Tra questi ci sono un aumento delle funzioni cognitive, lo sviluppo di alcune aree del cervello, un miglioramento della memoria e, secondo alcuni, contrasterebbe persino l’insorgenza dell’Alzheimer. Inoltre, apprendere un nuovo idioma ci apre la mente, fornendoci nuove prospettive sul mondo. Per chi vorrebbe rispolverare il francese studiato alle medie, fare pratica con l’inglese per riuscire a vedere una serie tv in lingua originale o scoprire come si dice “pantofola” in russo, esistono diverse app che permettono di avere un insegnante di lingua a portata di mano. Eccone alcune.

Duolingo

È un’app totalmente gratuita che consente di imparare fino a 23 lingue diverse. The Wall Street Journal l’ha indicata come “la migliore app per imparare le lingue straniere gratis”. L’interfaccia è semplice e colorata, e ricorda un po’ i libri per bambini. Presenta diversi livelli di apprendimento. Ad ogni modulo superato si sblocca quello successivo. I suoi metodi di insegnamento si basano principalmente sul dettato e sulle lezioni scritte. Ci sono prove di traduzione dalla propria lingua verso quella da apprendere e viceversa. L’approccio è quello dell’apprendimento implicito, che cerca di simulare il modo naturale in cui si impara a parlare nella propria lingua quando si è piccoli, senza prestare eccessiva attenzione alle regole grammaticali.

Busuu

Si tratta di una vera e propria community internazionale con milioni di utenti in tutto il mondo, è una sorta di social network per l’apprendimento delle lingue. Le lezioni sono ideate da esperti e sfruttano il machine learning per realizzare dei piani di studio ad hoc. I corsi comprendono i livelli A1, A2, B1, B2 e coprono più di 150 temi. Una delle particolarità più interessanti riguarda la possibilità di conversare con dei madrelingua. Questa combinazione di lezioni e dialoghi con i madrelingua sembrerebbe avere dei risultanti sorprendenti. Uno studio indipendente condotto dalla City University di New York sosterrebbe addirittura che 22 ore trascorse su Busuu equivarrebbero ad un intero semestre di lingue all’università.

Beelinguapp

Grazie a quest’app è possibile imparare una nuova lingua e leggere avvincenti storie allo stesso tempo. Il testo di un racconto, una favola o altro viene mostrato in due lingue, permettendo all’utente di leggerlo nella lingua straniera usando quello nella lingua madre come riferimento. Oltre alla lettura laterale, c’è anche la funzione di audiolibro, con un’animazione in stile karaoke, per cui mentre viene riprodotto l’audio, l’utente può seguire la lettura, sapendo precisamente cosa si sta dicendo. È possibile ascoltare l’audio anche in modalità standby, in modo da non gravare sulla durata della batteria. L’app è disponibile in ben 13 lingue: inglese, tedesco, spagnolo, portoghese, francese, hindi, russo, cinese, arabo, italiano, giapponese, turco, svedese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + 5 =