I Daft Punk si sciolgono: addio a due icone senza tempo

Otto minuti di video e quasi 13 milioni di visualizzazioni per l’addio annunciato dal famoso duo francese di musica elettronica, i Daft Punk.  

Gli artisti Thomas Bangalter e Guy-Manuel de Homem-Christo hanno comunicato la separazione, dopo 28 anni di collaborazione, con un video tanto semplice quanto esplicito intitolato Epilogue, epilogo. La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno, lasciando i fan totalmente increduli e malinconici. Le reazioni in seguito alla pubblicazione del filmato, durante il pomeriggio di lunedì, sono state così numerose da far registrare una media di quasi 30 tweet al secondo. 

Il gruppo, originariamente conosciuto come Darlin’, iniziò la carriera insieme a Laurent Brancowitz (attuale chitarrista dei Phoenix) e si sciolse nel 1993, dopo soltanto un anno di collaborazione. Nello stesso anno Thomas Bangalter e Guy-Manuel de Homem-Christo  decisero di continuare il percorso con il nome di Daft Punk, dopo che il critico Dave Jennings pubblicò una recensione sulla rivista musicale Melody Maker definendoli “daft punky trash”.  

I due caschi, uno oro e l’altro argento, sono diventati il simbolo dell’anonimato che i due artisti hanno deciso di mantenere fin dai primi anni della loro carriera, un anonimato che gli ha resi due icone senza tempo. In passato, durante un’intervista, Guy-Manuel de Homem-Christo dichiarò ironicamente: “Non siamo performer, non siamo modelli – non sarebbe piacevole per l’umanità vedere il nostro aspetto. Ma i robot sono eccitanti per le persone”. 

Homework, che include il singolo Around the World, è stato l’album di debutto lanciato nel 1997. Nel 2001 è uscito l’album Discovery contenente le canzoni di successo One More TimeDigital Love e Harder, Better, FasterStronger. Il terzo album, Human After All, è arrivato nel 2005 dopo soltanto sei settimane di produzione. Il quarto e ultimo album, Random Access Memories, è stato pubblicato nel 2013 e contiene il singolo Get Lucky featuring Pharrell Williams e Nile Rodgers.  

Negli anni i Daft Punk hanno saputo scalare le classifiche di tutto il mondo e hanno contribuito a definire lo stile French Touch

Epilogue riprende la scena del film Electroma del 2006, diretto dal duo francese, in cui i due artisti camminano insieme in un deserto e si separano per poi ritrovarsi faccia a faccia. Uno dei due, dopo essersi sfilato la giacca con la scritta “Daft Punk”, si allontana esplodendo in mille pezzi. La sequenza termina con l’altro artista che va verso il tramonto accompagnato dalle parole della canzone Touch, “hold on, if love is the answer, you’re home”, “tieni duro, se l’amore è la risposta, allora sei a casa”. Il video termina con le date 1993 – 2021. 

L’addio col “botto” annunciato dai Daft Punk ha suscitato forti reazioni anche da parte dei colleghi. Pharrell Williams ha postato una semplice, ma significativa frase: “Forever legends”, leggende per sempre. Il produttore e DJ Habstrakt ha commentato così la notizia: “come produttore francese è difficile descrivere l’enorme impatto che i Daft Punk hanno avuto sulla mia vita, sulla mia musica e sulla mia carriera. Grazie per aver cambiato per sempre il panorama della musica”.  

Dopo 28 anni finisce così la leggenda dei Daft Punk, umani dopo tutto.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 − nove =