Alessandro Benetton tra i soci del Cantiere Gallery di Villorba

Alessandro Benetton

“Credo nei giovani e nelle idee: insieme porteremo la sostenibilità ambientale e la street art, facendo diventare la cultura motore di food e turismo”: non nasconde soddisfazione Alessandro Benetton nel commentare il suo recente ingresso tra i soci del Cantiere Gallery di Villorba (TV). L’accordo stipulato prevede la realizzazione di un distretto artistico con l’apertura di due nuovi capannoni, uno dedicato all’arte e l’altro al settore delle piante idroponiche, del food d’eccellenza e del design. “Ho conosciuto Davide Vanin alle iniziative benefiche di Marco Varisco al Cantiere Gallery”, ha raccontato Alessandro Benetton, “credo sia un giovane con una bella idea in tasca: ha identificato un filone innovativo ed interessante”. Un’idea che ha coinvolto e convinto l’imprenditore alla guida di 21 Invest, che ha sottolineato così il valore del progetto: “Mi piace pensare che Treviso potrà seguire l’esempio delle grandi metropoli in cui esistono cluster dove l’arte diventa forma di attrattività”.
Come raccontato da Davide Vanin, fondatore insieme ai soci Matteo Savio ed Ermes Basso, la trasformazione del Cantiere Gallery in un distretto artistico culturale è nata dall’unione di prospettive comuni: “Alessandro ha frequentato eventi benefici al Cantiere. Siamo entrati in sintonia soprattutto perché lui è un grande amante d’arte. Io l’ho preso come riferimento”. Una sinergia di intenti che condurrà all’apertura di uno spazio in cui arte e green saranno i protagonisti: “Stiamo lavorando sull’idea delle piante idroponiche, che saranno in varie ambientazioni del Cantiere e che venderemo nello shop. Con l’offerta di food e di oggetti di design vogliamo diventare un polo di riferimento per il turismo e le eccellenze del territorio”. Questo, ha aggiunto Davide Vanin, sarà proposto insieme a un ristorantino, uno spazio a disposizione di chi sponsorizza le opere e un Tiki bar sul modello hawaiano nel giardino estivo.
Un progetto che mira dunque a proiettare il territorio di Treviso in una dimensione internazionale, e su cui il supporto fornito da Alessandro Benetton si è rivelato “un acceleratore di tutto il processo”, come confermato dal fondatore del Cantiere Gallery. Ma l’imprenditore non è affatto nuovo in quanto a iniziative condotte nella città veneta, di cui è originario: dopo aver portato la sede di 21 Invest in Borgo Cavour, nel centro cittadino, ha infatti intrapreso altre attività a Treviso, come ad esempio l’investimento per la realizzazione della sede della Scuola Internazionale del Pio X. Adesso, invece, l’ingresso tra i soci del Cantiere Gallery di Villorba, con l’obiettivo di aprire il distretto a settembre 2021. “Alessandro è stato un mentore anzitutto, ed è un acceleratore di tutto il processo”, ha concluso Davide Vanin, “mi sta dando i giusti contatti per orientarmi in maniera più precisa. Alessandro aiuta gli imprenditori promettenti”.

Per maggiori informazioni:
https://www.ilgazzettino.it/pay/treviso_pay/la_storia_treviso_da_cantiere_a_distretto_tra_i_soci_del_cantiere_gallery_entra-5872714.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro − quattro =