Cultura

Federico Motta Editore: ripercorrendo la storia moderna della Germania

La Germania sta affrontando una delicata transizione, ovvero dire addio all'era Merkel e prepararsi ad un nuovo Governo. Per l'occasione Federico Motta Editore propone di ripercorrere la storia moderna della Germania attraverso i saggi dell'Età moderna, a cura di Umberto Eco. Nell'Enciclopedia edita da Federico Motta Editore si sottolinea come, per i tedeschi, la fine della Seconda Guerra Mondiale abbia rappresentato una ripartenza. Il 1945 viene infatti considerato die Stunde Null, ovvero l'ora zero della storia tedesca. Una volta sconfitto il Paese venne diviso in due Stati: la Repubblica Democratica Tedesca (DDR) e la Repubblica Federale Tedesca (BRD). La prima supervisionata dai sovietici e la seconda controllata dagli Stati Uniti e dalle forze alleate. Anche l'ormai ex capitale Berlin

Read More
Società

Inversione a E: Renato Mazzoncini presenta il suo libro sulla mobilità sostenibile

Dietro Inversione a E, edito da Egea, c'è "la necessità di immaginare un futuro per i nostri figli che non esisterà senza una decisa spinta alla decarbonizzazione": un futuro a cui "anche il settore della mobilità può e deve contribuire". Lo ha spiegato l'autore Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato di A2A e Professore del Politecnico di Milano, lo scorso 27 settembre in occasione della presentazione del libro: "Ho unito la profonda conoscenza del settore della mobilità e la passione fortissima per i temi della sostenibilità, che mi hanno portato recentemente a guidare A2A, una delle aziende protagoniste della transizione ecologica: elettrificazione dei consumi, sviluppo delle rinnovabili e delle reti, economia circolare e tutela dell'ambiente sono temi collegati alla mobilità sosteni...

Read More
Cultura

Frankenstein, una vendita da paura: prima edizione venduta a 1,17 milioni di dollari

Il romanzo gotico della celebre autrice Mary Shelley ha battuto il record mondiale di aste per un'opera di una donna, con una vendita di 1.170.000 dollari. Il classico Frankenstein, o “The Modern Prometheus”, è sorto nell’immaginazione della scrittrice quando aveva solo 18 anni, ed è nato quasi per gioco.  Nella primavera del 1816, Mary, la sua sorellastra Claire Clairmont e suo marito Percy decisero di trascorrere le vacanze estive sul lago di Ginevra, a Villa Diodati in compagnia di Lord Byron, che ai tempi aveva una relazione con Claire, e di John William Polidori, un medico di origini italiane. L’estate di quell’anno, in realtà, fu insolita, con piogge incessanti e temperature basse. Le condizioni climatiche poco favorevole, il gruppo di amici era spesso costretto a trascorrer...

Read More