Inversione a E: Renato Mazzoncini presenta il suo libro sulla mobilità sostenibile

Renato Mazzoncini

Dietro Inversione a E, edito da Egea, c’è “la necessità di immaginare un futuro per i nostri figli che non esisterà senza una decisa spinta alla decarbonizzazione”: un futuro a cui “anche il settore della mobilità può e deve contribuire”. Lo ha spiegato l’autore Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato di A2A e Professore del Politecnico di Milano, lo scorso 27 settembre in occasione della presentazione del libro: “Ho unito la profonda conoscenza del settore della mobilità e la passione fortissima per i temi della sostenibilità, che mi hanno portato recentemente a guidare A2A, una delle aziende protagoniste della transizione ecologica: elettrificazione dei consumi, sviluppo delle rinnovabili e delle reti, economia circolare e tutela dell’ambiente sono temi collegati alla mobilità sostenibile e obiettivi di business per il nostro Gruppo, cui dedichiamo importanti investimenti”.
In un mondo che dovrà ridurre le emissioni, secondo Renato Mazzoncini la sfida del futuro dei trasporti “non è l’energia, considerando che è infinita e che tra poco saremo completamente in grado di sfruttare appieno le fonti rinnovabili”: piuttosto è riuscire a vincere “la dipendenza del settore dalle fonti fossili”. L’impegno di molti Paesi per la lotta contro il cambiamento climatico è oggi evidente: “L’Unione europea è impegnata nella transizione green e tramite il Quadro 2030 per l’energia e il clima ha definito le sue intenzioni di ridurre le emissioni di gas serra del 40% rispetto al 1990”. E il prossimo decennio sarà decisivo.
È quindi necessario “concentrare le nostre forze su tre differenti livelli di azione: decisioni della politica, scelte individuali e orientamento del business”. In quest’ottica anche la mobilità gioca un ruolo cruciale, essendo responsabile del 25% delle emissioni di CO2 del Pianeta: per invertire questo trend “abbiamo tempi limitati”. Dunque anche la mobilità deve fare la sua inversione perché, come ha sottolineato Renato Mazzoncini, l’elettrificazione della mobilità “rimane chiaramente uno dei driver principali per riuscire a raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione”.
Da qui Inversione a E, testo che “ridisegna la mappa della mobilità sostenibile” intesa come “idea chiave” per vincere “una delle principali e più difficili sfide per la decarbonizzazione degli anni a venire per i governi e per i cittadini di tutto il mondo”. Nel libro Renato Mazzoncini analizza soluzioni tecnologiche e scenari legati alla possibilità di decarbonizzare i trasporti senza impatti rilevanti sul tessuto socio-economico soffermandosi inoltre sui limiti attuali del settore: il quadro che ne emerge pone l’accento su “straordinarie innovazioni tecnologiche come la mobilità elettrica, la guida autonoma e la MaaS (Mobility as a Service)” delineando al contempo la necessità di “un’inversione di tendenza radicale e globale, una rivoluzione delle politiche dei singoli Paesi e delle abitudini del quotidiano di tutti noi”.

Per maggiori informazioni:
https://www.youtube.com/watch?v=JlJXX7YxPto&ab_channel=Egeaonline

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × quattro =