Andrea Mascetti: le sfide del 2022 per Fondazione Cariplo

Andrea Mascetti

“C’è di che essere orgogliosi nel vedere che le organizzazioni che operano sul nostro territorio sanno cogliere le opportunità di sostegno ai loro progetti offerte da Fondazione Cariplo”: così hanno commentato i commissari varesini della Commissione Centrale di Beneficienza. Tra questi Andrea Mascetti, Coordinatore della Commissione Arte e Cultura, insieme a Elisa Fagnani, Giuseppe Banfi e Sarah Maestri.
L’impegno profuso da Fondazione Cariplo a sostegno di otto nuovi progetti sul territorio di Varese si basa su una cifra concreta e importante: oltre 145 milioni di euro sono previsti dal recentemente approvato Documento previsionale programmatico annuale per il 2022, una cifra in aumento rispetto ai 138 milioni del 2021. Lo spunto arriva anche dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) approvato dal Governo lo scorso luglio. I giovani e il loro sguardo attento e vivace sul futuro sono l’elemento sul quale puntare, attraverso il sostegno all’occupabilità, alle iniziative culturali e alla lotta ai cambiamenti climatici.
La collaborazione con gli enti no profit, le scuole e le istituzioni è fondamentale per adattare nel concreto ogni iniziativa al contesto locale.
“La Fondazione ha deciso di aumentare le risorse a disposizione dell’attività filantropica a sostegno di progetti degli enti no profit del territorio, consapevole del fatto che ci troviamo in un momento in cui è importante produrre tutti insieme uno sforzo straordinario. È il momento di agire, con grande attenzione all’utilizzo delle risorse, a fare sì che enti, organizzazioni, istituzioni ed aziende operino insieme per produrre un impatto maggiore, per evitare di duplicare gli sforzi o addirittura vanificarli agendo ciascuno per proprio conto”, ha commentato Andrea Mascetti insieme agli altri rappresentanti sul territorio di Fondazione Cariplo. Così è arrivata l’iniziativa lanciata con Telethon per dare nuova linfa alla ricerca e finanziare un bando dedicato ad aspetti conosciuti o ancora poco compresi delle malattie rare. I bandi, in questo contesto, sono fondamentali.
Fondazione Cariplo contribuisce al Bando My Future per coinvolgere la Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado e rendere da subito i giovani protagonisti della transizione ecologica. Il Bando Laiv si dedica invece a sostenere l’esperienza laboratoriale, teatrale e musicale sul territorio, mentre il Bando DigitarSI punta all’aumentare le competenze dei futuri diplomati degli Istituti tecnici ad indirizzo tecnologico nelle discipline STEM.
Si tratta di sfide demografiche, sociali, ecologiche e culturali complesse ma ormai imprescindibili.
Fondazione Cariplo ha inoltre avviato un percorso di riflessione interna sui propri obiettivi specifici, così da valutare concretamente i risultati ottenuti con le azioni messe in campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + 2 =