I giovani e la formazione al centro della strategia di Terna

Terna

Nei prossimi dieci anni Terna è pronta a investire più di 18 miliardi per sviluppare la rete elettrica e abilitare la transizione ecologica del Paese. Con oltre 30 nuovi progetti infrastrutturali programmati e diverse opere in completamento, il Gruppo guidato da Stefano Donnarumma punta al rafforzamento delle dorsali tra Sud e Nord e al potenziamento dei collegamenti tra isole e terraferma con uno scopo preciso: favorire l’integrazione delle rinnovabili e contribuire al raggiungimento degli obiettivi italiani ed europei di decarbonizzazione.

Sfide che necessitano di competenze adeguate: ecco perché nella strategia di Terna giovani e formazione assumono un ruolo sempre più strategico. A testimoniarlo il recente lancio di due iniziative che prendono il nome di Tyrrhenian Lab e Terna Academy. La prima nasce in seno al Tyrrhenian Link, l’elettrodotto sottomarino che collegherà Sardegna, Campania e Sicilia. Un centro di formazione di eccellenza per lo sviluppo di competenze tecnologiche e digitali nato in collaborazione con le Università di Cagliari, Salerno e Palermo. Dislocato nelle sedi delle tre città in cui approderanno i cavi dell’opera, il Tyrrhenian Lab si pone l’obiettivo di formare oltre 150 figure specializzate nell’ambito del power system del Mezzogiorno.

Il centro inaugurerà il primo Master già il prossimo novembre: “Il Tyrrhenian Lab – ha dichiarato l’Amministratore Delegato e Direttore Generale Stefano Donnarumma – ci permetterà di perseguire tre obiettivi cruciali per accelerare il processo di transizione energetica che tutti i giorni affrontiamo: investire sui giovani, accrescere le nostre competenze specialistiche e valorizzare i territori. Avere la possibilità di formare nuove risorse – ha aggiunto – è per noi un’occasione unica e motivo di grande soddisfazione”. Una volta terminato il percorso di formazione, della durata di 12 mesi, gli studenti saranno assunti da Terna nelle tre sedi territoriali.

L’obiettivo di Terna Academy è complementare: sviluppare e rafforzare le competenze delle persone e del Gruppo in vista dei cambiamenti in atto sul fronte energetico e digitale. Tre i percorsi in cui si articola l’offerta formativa online, ossia Sostenibilità, Transizione energetica e New Ways of Working. Il progetto nasce da NexTerna, il programma di trasformazione culturale avviato dal Gruppo nel 2020 per mettere a frutto l’esperienza maturata durante la crisi pandemica in termini di nuove modalità di lavoro.

Alcune attività dell’Academy si svolgono anche in presenza nel campus della stazione elettrica di Roma Nord e nel Centro per i lavori sotto tensione (Lst) di Viverone, in provincia di Biella: “Questa innovativa piattaforma di formazione – ha commentato Stefano Donnarummavuole essere uno strumento efficace per abilitare una transizione che, prima di tutto, deve essere culturale, al fine di sviluppare competenze distintive per il raggiungimento degli sfidanti obiettivi di sostenibilità che il futuro ci pone”.

Per maggiori informazioni:

https://forbes.it/2022/10/19/terna-punta-su-formazione-manager-futuro/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + quattordici =