L’azienda di Empoli Campigli Legnami costruirà case per le persone colpite dalla guerra in Ucraina

Legno

L’azienda Campigli Legnami, con sede ad Empoli, ha recentemente vinto un importante bando di gara europeo della Croce Rossa Italiana per la realizzazione di cento casette in legno per le popolazioni colpite dalla guerra in Ucraina. L’importo dell’appalto ammonta a 14 milioni di euro e prevede la costruzione di moduli abitativi di sessanta metri quadrati con soggiorno, due camere da letto e un bagno.

La collaborazione con la Dedalegno di Firenze ha permesso a Campigli Legnami di realizzare proposte tecniche di elevata qualità, ottenendo il massimo punteggio durante la valutazione. Le casette saranno posizionate nelle città di Zhytomyr e Černivci, dove la guerra ha causato la distruzione delle abitazioni e reso molte persone senza casa e senza lavoro.

Un importante aspetto di questo progetto è la scelta di utilizzare maestranze locali per la costruzione delle case, offrendo così un’opportunità di lavoro a coloro che hanno perso il lavoro a causa del conflitto. L’iniziativa non solo fornirà un tetto sulla testa alle famiglie colpite dalla guerra, ma contribuirà anche alla ripresa economica e sociale delle comunità locali.

L’impegno di Campigli Legnami nell’aiutare le popolazioni meno fortunate dell’Ucraina è un esempio di solidarietà e responsabilità sociale d’impresa, dimostrando che anche le aziende possono fare la loro parte nel sostegno e nell’aiuto alle persone in difficoltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − 2 =