Lettura

Il clima russo-zarista dell’Ottocento e l’“intelligencija”

Un modo unico ed inimitabile di scrivere, degno senza dubbio di un Nobel per la letteratura (se fosse esistito all’epoca), è certamente quello che caratterizza tutto l’ambiente di cultura ottocentesca russa, la cosiddetta” intelligencija”. Tra gli autori e i poeti, spiccano in particolare i nomi di Lev’ Tolstoj e Fedor Dostoevskij. In un clima di inizio XIX Secolo in cui la Russia aveva appena sconfitto Napoleone Bonaparte nella Battaglia di Lipsia, nella campagna di Russia oltralpe, lo zar di Russia Alessandro II aveva avanzato pretese al congresso di Vienna del 1815 per la conquista della Polonia. Non avendo trovato un accordo con le altre potenze europee, l’Impero Russo iniziò un processo di sviluppo e isolamento dalle alleanze continentali, ritagliandosi uno spiraglio nella cultura e ...

Read More